Tutto quello che non sapete riguardo il funzionamento del Vending - Euro Coffee skip to Main Content
Tutto Quello Che Non Sapete Riguardo Il Funzionamento Del Vending

Tutto quello che non sapete riguardo il funzionamento del Vending

La definizione di vending è particolarmente semplice da dare, e nasconde dietro la terminologia inglese tutto il mondo della vendita e somministrazione di prodotti alimentari e non per mezzo di distributori automatici. Ma cosa si nasconde dietro quella che per molti di noi risulta essere un’operazione così comune da portare a termine?

Il contratto di vending spiegato in poche parole

contratto di vendingInnanzitutto bisogna dire che il vending è un vero e proprio contratto con delle sue regole, stipulato da due parti ben definite:

  • Il cosiddetto “gestore”, ossia l’azienda che installa il distributore automatico e lo gestisce fornendo servizio di assistenza, manutenzione in caso di guasti, e rifornimento ogni qualvolta lo si ritiene necessario
  • Il “concedente”, ossia il soggetto che decide di concedere parte del suo spazio in un’apposita area per far installare un distributore e consentire l’erogazione di prodotti a dipendenti, clienti, o anche semplici passanti. Ricordiamo che un distributore automatico può essere installato non solo all’interno di un ufficio o un’azienda di qualsivoglia dimensioni, ma anche all’interno di scuole, università, ospedali, uffici pubblici, stazioni, bar, supermercati e centri commerciali

Il contratto di vending può essere stipulato in forma scritta seguendo dei modelli prestabiliti, ma può anche concludersi con un semplice accordo verbale. Ovviamente ci sono diverse forme contrattuali, non per forza si è obbligati all’acquisto del macchinario da parte del concedente; difatti noi di Eurocoffee prediligiamo la formula che prevede il noleggio con comodato d’uso, che consente di poter utilizzare liberamente il distributore senza doverne acquisire la proprietà, con la possibilità anche di avere dei servizi aggiuntivi come quello di assistenza, manutenzione, rifornimento e consigli su quali articoli o prodotti far erogare, oltre alla scelta del modello più adatto per le dimensioni ed esigenze del soggetto concedente (come potete vedere proprio nella sezione vending).

A cosa prestare attenzione quando si ha di fronte un distributore automatico

acquistare da distributoreNel momento in cui un cliente decide di acquistare un prodotto qualsiasi utilizzando il distributore automatico, deve comunque sapere che sarebbe importante prestare attenzione ad alcuni elementi presenti sull’impianto stesso; vediamo brevemente quali sono.

  • E’ importante che un distributore possegga un’etichetta con la ragione sociale dell’impresa che effettua questo servizio di erogazione, considerando che si tratta di un vero e proprio obbligo di legge
  • Allo stesso tempo, unitamente alla ragione sociale, devono essere inseriti anche i dati relativi alla denominazione e ai contatti, in modo da poter sapere con certezza chi è la ditta che eroga il servizio
  • Soprattutto per quanto riguarda i distributori di bevande fredde o calde è necessario che sia presente l’elenco completo degli ingredienti presenti. Nel caso di alimenti veri e propri ogni ingrediente si trova come consuetudine sulla singola confezione erogata
  • Ogni distributore possiede un etichetta ulteriore con quelle che sono le istruzioni per utilizzarlo correttamente e le varie modalità di pagamento. Un utente attento deve quindi essere consapevole che nell’etichetta può trovare anche se la macchina eroga il resto oppure no, così da evitare spiacevoli fraintendimenti
  • Un utente attento deve a sua volta controllare correttamente le condizioni in cui si trova il distributore stesso, e soprattutto quello che è il suo grado di igiene, cosa che è facilmente riscontrabile ad occhio nudo.

Le operazioni preliminari nel settore del vending prima dell’erogazione del prodotto

L’erogazione di un prodotto da parte di un distributore automatico può sembrarci un qualcosa di semplice, quasi di scontato. La verità è che prima di arrivare a compiere quest’operazione ci sono tutta una serie di passaggi che vengono compiuti per garantire che l’impianto sia in condizioni perfette per erogare il prodotto esattamente come se lo attende il cliente, garantendo così un servizio di qualità.

Gli alimenti, innanzitutto, una volta trasportati e mantenuti in condizioni termiche adeguate, anche considerando il loro grado di deperibilità, vengono consegnati al concedente da addetti che sono facilmente riconoscibili perché indossano sempre la divisa identificativa della ditta di installazione del distributore.

Ogni volta che si rifornisce il macchinario, sia che si tratti di un distributore di bevande calde o di bevande fredde, sia un distributore di merendine e snack, è necessario controllare il suo stato di pulizia e, se necessario, provvedere ad eliminare lo sporco presente utilizzando dei prodotti adeguati.

 In seguito si provvede al rifornimento del distributore, provandone in seguito anche il corretto funzionamento e registrando eventuali non conformità che possono essere subito comunicate alla ditta.

 

Back To Top